Seguimi su:  FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM LINKEDIN PINTEREST

Category

Travel

travel-3

372 0

Australia…il viaggio che cambia la vita!

Travel

Se pensiamo ad una destinazione dove sarebbe possibile raggiungere la felicità, respirare la libertà, vivere di costanti opportunità,spalancare gli occhi e ritrovarsi circondati da panorami mozzafiato che non hanno confini…allora è arrivato il momento di leggere quest’articolo,prendere appunti,preparare la valigia, partire e vivere un sogno che si chiama Australia,proprio come quello che vi sto per raccontare…

Valentina Cecchi , fiorentina,crossfit addicted con un trascorso da navigante,dinamica,intraprendente,anticonformista e il suo compagno Alessandro,lo hanno fatto…

ecco il racconto di quel viaggio che ha cambiato la loro vita…la “aussie experience” come piace definirla a Valentina,che ha trasformato la loro mente,il loro corpo e la loro anima!

La programmazione di quest’esperienza ,ha bisogno di tempo, prevede la pianificazione del volo,accomodation per i primi 10 giorni e l’eventuale rilascio del visto,working holiday visa, richiesta possibile per i cittadini italiani con età compresa tra i 18 e i 30 anni compiuti.

Questo visto permette di vivere,lavorare e viaggiare per un anno in Australia;

Lavorando per 88 giorni in un’area regionale del paese nel settore dell’agricoltura, pesca o costruzioni è possibile ottenere l’opportunità di poter estendere il visto per un altro anno ancora.

Con il WHV sarà possibile lavorare per un periodo di 6 mesi full time presso lo stesso datore di lavoro, poi si avrà l’obbligo di cambiare;

questa soluzione permette anche di studiare per un massimo di 4 mesi.

La scelta è ampia… ci sono ottime scuole che permettono di studiare general English…!


Partenza da Roma Fiumicino con scalo ad Abu Dhabi verso la lontanissima Brisbane che conta un fuso orario che varia da +8 a +9 ore rispetto allItalia.

Nell’emisfero australe le stagioni sono totalmente opposte all’Italia: a giugno è inverno e dicembre è piena estate.

Brisbane situata nello stato del Queensland,è uno dei migliori stati dove vivere, secondo il giudizio di Valentina, in particolare per il suo clima che permette di vivere 3 mesi in felpa ed il resto dell’anno in infradito.

Li…si trova, la foresta più antica del mondo con la più bella natura e vegetazione che possa esistere e la barriera corallina più famosa.

Dopo i primi 10 giorni di accomodation nel BUNK HOSTEL nell’aera Nord di Brisbane, la Fortutude Valley, dove tra le soluzioni offerte Valentina e Alessandro avevano optato per una doppia con bagno privato,al costo di 95AUD per notte…giorni definiti di “adattamento” con spirito turistico, che permise loro di visitare il graziosissimo centro e conoscere poi la parte sud nella zona di South Bank,ricca di parchi attrezzati ad ogni tipo di attività,ristoranti sul lungo fiume…Brisbane si aggiudicò il primo posta tra le loro città preferite!

Valentina pensa che l’aver preferito la città di Brisbane alla meravigliosa,grande Sidney sia stata  condizionata dalla sua provenienza fiorentina,città che per le sue caratteristiche si avvicinava di più alla pulitissima,piccola,efficiente Brisbane.

I loro primi 10 giorni da turista…volarono via!

erano già pronti per affrontare una nuovissima esperienza,molto comune in Australia,quella degli HELPERS

dopo aver effettuato la registrazione prevista nel sito www.helpx.net , soluzione che permette di trovare vitto e alloggio gratuito presso l’abitazione di gente locale, in cambio di vari lavoretti domestici, vennero contattati da una famiglia che viveva nel “bush”…Loro, per circa 20 giorni cercavano una coppia che si prendesse cura della casa, del giardino, dell’orrore e di tutti gli animali (pecore, galline, tacchini ed il cane).

Eccoli li…Valentina e Alessandro,completamente travolti da un esperienza indimenticabile.

si ritrovarono nel bel mezzo del nulla in completa campagna,dove i vicini di casa invece della macchina se ne andavano in giro a cavallo, dove il segnale del telefono era inesistente e la spesa arrivava tramite la consegna a domicilio.

Un posto incantato.

la mattina venivano svegliati dagli animali che chiedevano il cibo, poi si dirigevano nel pollaio,raccoglievano le uova fresche e mangiavano i frutti dagli alberi…

” indimenticabile il sapore di quei passion fruits”…!!!

Trascorsi quei giorni incredibili, la loro avventura continuava verso il nord Queensland direzione Cairns…li avrebbero iniziato la loro incredibile esperienza in “fattoria”,soluzione,che permetterebbe ,a chi lo volesse, di estendere la validità del visto per un anno aggiuntivo.

ancora una volta tramite il sito  www.helpx.net avevano avuto la possibiltà d’incontrare una coppia di mezza età proprietari di terreni con alberi da frutto ed orti per la produzione di frutta e verdura biologica.

loro offrivano vitto  ed alloggio più l’eventuale estensione del secondo visto in cambio di un aiuto per piantare e curare le terre.

Valentina e Alessandro decisero di vivere quest’esperienza,al di la dei benefici offerti di cui probabilmente non avrebbero usufruito,ma convinti di godere del beneficio più grande… quello di collezionare un altra incredibile esperienza che avrebbe messo alla prova il loro spirito di adattamento,fino a quel momento inserito solo nei loro curriculum, un esperienza che avrebbe concesso,un importante crescita emotiva e personale!

e fu proprio cosi che andò…

vissero un periodo nel più completo nulla,in  un piccolo paesino di fronte al mare con palme e coccodrilli selvatici, canne da zucchero sullo sfondo ed il profumo di barbecue della sera che si sprigionava dalle villette vicine! Ogni mattina insieme al altri helpers di ogni parte del mondo (svedesi, francesi, spagnoli, americani inglesi ecc..) organizzavamo i vari compiti da fare, plantation nell’orto, cura degli alberi nei campi, raccolta della frutta, manutenzione dei giardino. Il pomeriggio e la sera erano liberi. Ogni domenica era prevista la cena con i padroni sulla spiaggia con tanto di falò ed a turno ad ognuno di loro spettava occuparsi del dolce.

quelli per loro sono giorni indimenticabili , quelli in cui guardandosi intorno e riflettendo sul luogo dove si trovavano era possibile sentire quella sensazione meravigliosa che Valentina chiama,libertà..

è li che Valentina ha imparato a guidare al contrario, acquistò una bici usata che le permise di  muoversi in un luogo privo di ogni mezzo di trasporto differente..

…ci racconta come sia possibile acquistare un auto nel caso in cui si decidesse di farlo…

L’acquisto di un auto di seconda mano dovrà possedere un documento che si chiama Roadworthy certificate che attesta che il mezzo è sicuro e  può viaggiare sarà poi necessario fare la registrazione (con inclusa una parte dell’assicurazione) e mettere la nuova targa.

giunta al termine quest’esperienza da “agricoltori” erano pronti a viverne ancora una…alla scoperta della costa del Queensland,da Cape Tribulation, dove si trova la Daintree forest per poi rientrare di nuovo a Brisbane.

1600 km di strada e 15 giorni di puro campeggio in cui visitarono: Mission Beach, Magnetic Island, Townsville, Arlie Beach, Whitsundays (una delle spiagge più bianche che ci possono essere, c’è pure la possibilità di farne snorkelling nella barriera corallina),Rockhampton, Hervey Bay e la loro esperienza con il whale watching,Fraser Island (l’isola di sabbia più grande del mondo che è possibile raggiungere solo con una macchina 4X4) e Noosa.

L’Australia è un sogno da vivere, da scoprire, lei che vanta  paesaggi spettacolari ed i campeggi migliori al mondo.

Vale la pena fermarsi ogni volta che s’incontra un cartello con indicazioni turistiche interessanti come cascate o parchi naturali.

Attenzione alla guida,la possibilità d’incontrare canguri durante la notte in mezzo la strada è altissima…andrà considerata anche la possibilità che una volta lasciate le città ci si possa ritrovare in mezzo al nulla…sarà quindi di fondamentale importanza organizzare scorte di  benzina ed acqua, prima di mettersi in viaggio per nuove destinazioni…potrebbe capitare di non trovare benzinai per centinaia di chilometri.

se la vostra voglia di vivere l’Australia dovesse trasformarsi in un progetto a lungo termine,andrà valutato il costo non economico degli affitti e la non semplice possibilità di poter affittare un appartamento!

Valentina ci racconta come funziona…per riuscire a candidarsi come affittuario sarà necessario ottenere un punteggio pari a 100 punti!

I punti si otterranno con la presentazione del passaporto,patente australiana, buste paga, contratto di lavoro, tessera sanitaria australiana e tante referenze di gente locale,solo in quel momento sarà possibile candidarsi e sarà il padrone (o l’agenzia immobiliare) a decidere se sarà possibile “aggiudicarsi” l’appartamento.

I supermercati hanno dei buoni prodotti e facendo la tessera permettono di raccogliere punti che potranno essere scalati dalla spesa.

 molti sono i fruttivendoli che hanno frutta e verdure a buon prezzo.

La benzina costa circa 90 centesimi di euro e per usare i mezzi sarà possibile fare una tessera ricaricabile da usare su tutti i mezzi di trasporto della città,che si chiama Gocard.

In giro per la città è possibile trovare postazioni per l’affitto di bici,in quest’occasione sarà sufficiente registrarsi al sito internet per un giro in bicicletta per la città.

Valentina consiglierebbe un pò di Australia a tutti…

L’Australia ,ti fa crescere quando già pensavi di essere adulto, ti fa aprire gli occhi facendoti vedere tutto con un’altra prospettiva, ti fa venire nostalgia di casa ma allo stesso tempo aumenta la voglia di rimanere, ti fa comprendere di chi davvero puoi fidarti e ti rende più indipendente e forte.

Questo è ciò che ha regalato a Valentina questa incredibile esperienza di vita.

siete pronti a viverla anche voi?

Buon viaggio

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

396 0

Mauritius-L’isola del sorriso!

Travel

“Dio inventò Mauritius e poi creò il paradiso terrestre” Mark Twain

…come dargli torto!!!

Chi ha messo piede a Mauritius una volta nella vita, giura di ritornarci ancora, e io , ho avuto la fortuna di farlo più volte in uniforme…!

Amo quest’isola, la felicità nell’animo della sua gente, i suoi colori e i suoi profumi ,il suo essere straordinariamente multietnica, autentica, le sue spiagge e le sue acque turchesi, i suoi sapori, il suo vento…

Mauritius, è quel pezzetto di paradiso in mezzo all’oceano indiano, dove splende il sole, regna il sorriso, si respira la libertà…img_5545

58km x 47km di terra che rapiscono al primo sguardo!

… un isola che va vissuta tutta d’un fiato, un pò d’istinto, senza programmi, da nord a sud, da est a ovest, con cartina nelle mani, preferibilmente a bordo di un auto con la sua “seduta anglosassone”fe5465310dd142cb3dfb4a8be0e4b17e

on the road tra le infinite piantagioni di canna da zucchero,con il mare a destra, natura selvaggia a sinistra, sarà d’obbligo fermarsi sul ciglio della strada per bere da un coccoimg_55351

mangiare una delle sue caratteristiche, mini succosissime ananas!

Quando in Italia arriva l’autunno,il cambio stagione nell’armadio è stato fatto, il camino è accesso e fuori piove…

…quello è il momento giusto per chiedere le ferie al capo e preparare la valigia per una fuga a Mauritius!

solo 3 ore in più rispetto all’italia quando è in vigore l’ora legale, il jet leg è un argomento facilmente superabile!

a Mauritius si parla il francese, la lingua ufficiale è il creolo, la moneta utilizzata è la rupia!

Sentirete parlare di un certo Dodo…

553198fb004db727a6c072e7c90418a5

“lui”… un pennuto, incapace di volare, estinto secoli fa, riprodotto in francobolli , persino nella filigrana delle banconote e in ogni tipo di souvenir da portare a casa…è il simbolo di Mauritius!

Tra le più ventose dell’isola, meta amata dai surfisti di tutto il mondo che danno spettacolo, cavalcando l’onda giusta, la lunghissima spiaggia di Le Morne, patrimonio dell’unesco, con la sua imponente e verdissima montagna da un lato e un panorama mozzafiato, è la mia spiaggia preferita seguita da flic en flac perfetta per le mie lunghe passeggiate con i piedi nelle sue acque cristalline.

La visita al Grand Bassin, luogo sacro dove purificarsi e ricevere la benedizione dal sacerdote che custodisce questo importantissimo tempio hindu, sarà una delle esperienze più affascinanti e suggestive che sarà possibile fare nell’isola

img_5541

durante tutto l’anno pellegrini da ogni parte dell’isola arrivano nel tempio per ricevere la benedizione, pregare, portare in dono frutta, incenso e candele.img_55521

con in mano una phoenix, la birra più famosa dell’isola,a ritmo di segà, musica africana tipica del luogo,Il modo migliore per scoprire le baie più belle di Mauritius è una gita in catamarano

perchè non esiste luogo dove non valga la pena fare un tuffo!

320880_2489391316162_798368735_n

la bianchissima spiaggia dell’isola dei cervi è uno di quei posti che potrete raggiungere a bordo di un catamarano in festa!

vietato perdersela!

dsc00334

 Le cascate del black river gorges, sono uno dei più grandi spettacoli della natura a cui assistere

img_5537

circondati da una foresta incantata,nell’unica area protetta di mauritius si potrà ascoltare la musica dell’acqua che scorre giù da decine di metri!

durante il nostro percorso nell’isola felice, i nostri 5 sensi potranno essere totalmente soddisfatti con una passeggiata nel coloratissimo e profumato mercato di Port Louis.

un enorme quantità di frutti tropicali, tisane, zucchero, vaniglia saranno i protagonisti! erbe curative, te allo zenzero e vaniglia,rum e borse di paglia…lo shopping garantito!

img_5539

tra le più importanti attrazioni dell’isola, non dimenticate di Chamarel e la terra dei 7 colori!

dune di roccia e sabbia,dalle moltemplici sfumature di colore saranno uno degli spettacoli a cui si avrà il privilegio di assistere a mauritius!

img_5538

riso al curry e  Faratha, pane tradizionale di Mauritius andranno gustati prima di andare via!

una nuotata con i delfini a largo della splendida baia di tamarin completerà un viaggio indimenticabile…li dove è possibile sentirsi un tutt’uno con la natura e felici più che mai!

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

446 0

Helsinki città-felice

Travel

Helsinki,  citta-felice, capitale mondiale del design, il bianco della sua cattedrale,dei numerosi edifici cittadini, il verde dei sui infiniti parchi,  i colori che la rappresentano…

Freddissima d’inverno, luminosissima d’estate, è stata eletta “città più vivibile del mondo”!

Stefania Cardaci, ballerina della Finnish National Ballet, compagnia di danza professionale del  Finnish National Opera, arriva a Helsinki tre anni fa, in compagnia del papà, per affrontare un audizione che le ha cambiato la vita, un viaggio nella lontanissima Finlandia, in una città, Helsinki, che oggi è la sua città, una città di cui si è innamorata all’istante, una città che farebbe fatica a lasciare per ritornare in Italia, una città che dal suo punto di vista va visitata almeno una volta nella vita e di cui ci racconta luoghi e tradizioni.

img_3571

5 aggettivi per definire la città di helsinki?

Pulita, ordinata, innovativa, energica, accogliente!

Centinaia di isolette sono facilmente raggiungibili dalla città di Helsinki , con una breve traversata in traghetto al costo di 6 euro circa andata e ritorno.

Suomenlinna, l’isola-fortezza di Helsinki…inserita dall’Unesco nella lista dei Patrimoni dell’Umanità

suomenlinna suomenlinna-2

 

Seurasaari, isola collegata alla città da un ponte , villaggio ricostruito con edifici in legno, museo a cielo aperto,
seurassaari

sono le isole preferite da Stefania.

Kauppatori,la piazza del mercato, ricchissima di edifici color pastello, si trova poco distante dalla collina dove sorge la Chiesa Ortodossa di evidente influenza russa nella storia della città, più grande dell’Europa Occidentale,la Cattedrale di Uspenski

cattedrale-di-uspenski

che insieme alla Piazza del Senato ,la sua splendida e imponente Cattedrale bianca e la sua maestosa scalinata sono i luoghi più noti della città!

cattedrale

Esplanadi è una delle vie principali del centro dove passeggiare tra verde e lusso.

Stefania porta il mare nel cuore, infatti la zona di Helsinki che ama di più è il suo lungomare. Eira quartiere dall’atmosfera particolare ed esclusiva, vanta i migliori ristoranti della capitale della Finlandia, bar e nuovissime discoteche.

Kaivopuisto, il parco più frequentato dai cittadini, circondato da ville e ambasciate, ospita sul punto più alto l’osservatorio Ursa… Stefania lo definisce il parco più bello che abbia mai visto!

parco-kauvopuisto

Unico,magico,il più visitato dai turisti, il monumento composto da tubi di acciaio che emettono suoni e melodie ad ogni soffio di vento,tentativo di catturare e rilflettere l’essenza della musica del famoso compositore finalndese Sibelius, al Sibelius park.

A pochi passi dal Sibelius park si trova l’unico bar di Helsinki che va inserito categoricamente nella nostra lista dei luoghi da visitare,il cafè Regatta,famoso per i dolcetti alla cannella,tipici finlandesi.

img_4528

Kallio, il quartiere preferito dai giovani,ricchissimo di pub e ristoranti è anche il più economico per vivere.

Posizione strategica,vicino al centro Stefania suggerisce di soggiornare in hotel o mini appartementi, nel quartiere Toolo

Il pane finlandese,in particolare il pane nero con i semi di zucca o il pane di segale è gustosissimo e salutare come la maggior parte del cibo consumato dai finlandesi amanti della frutta secca e della cannella nei dolci.

Se amate la musica live e la buona cucina allora il ristorante pjazza, meta esclusiva delle serate di Stefania, è il luogo che fa per voi!

è possibile muoversi con estrema semplicità utilizzando i mezzi pubblici,tram e autobus sono puntualissimi e durante il periodo invernale,riscaldatissimi!

Introspettivi,indipendenti e disciplinati, i finlandesi si rivelano, non in maniera immediata, un popolo estremamente generoso,ospitale, loquace.

Come affrontano i finlandesi le temperature rigide in inverno?

quando poca luce e tanto freddo diventano i protagonisti,la città di helsinki e il suo popolo si vestono di magia!

I finlandesi affrontano l’inverno con intelligenza, e molta organizzazione! amano rifugiarsi nelle loro caldissime abitazioni, dove sarà assolutamente vietato entrare con le scarpe, per non portare pezzi di neve all’interno,leggere un buon libro, utilizzare delle speciali lampade che simuleranno la luce solare che apporterà loro benefici distribuendo vitamina D.

I finlandesi amano tuffarsi nei laghi ghiacciati e poi correre in sauna. Tutti hanno una sauna in casa. La sauna si trova incredibilmente dappertutto, è quello il luogo dove entrare in sintonia con se stessi, vivere un momento felice, condividere…sauna, una parola che non ha traduzioni in altre lingue,una parola di cui i finlandesi vanno orgogliosi,un luogo che è uno stile di vita!

Grazie Stefania per il tuo prezioso racconto… felice di aver fatto un salto insieme a te in questa vibrante città!

img_3567

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia