Seguimi su:  FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM LINKEDIN PINTEREST
774 0

Happy hour ” l’ora felice”

events

L’happy hour,un appuntamento fisso conosciuto in tutto il mondo.

kir e noccioline caratterizzeranno un happy hour parigino, crostini con salsa tzatziki e una bottiglietta di uozo quello greco, tapas e cerveza saranno le parole d’ordine per un happy hour in territorio spagnolo, non mancheranno le empanadas nel sud america, onion rings negli usa, falafel in un happy hour libanese, bruschette,crostini e spritz se vi troverete a milano, arancinetti e mini cartocciate in sicilia…

cambierà cosa stuzzicare e cosa bere,ma non cambierà il suo significato…

img_4522

l’happy hour è un momento di aggregazione, un occasione per socializzare, staccare la spina dallo stress quotidiano,incontrare amici e colleghi, chiacchierare, spizzicare, bere un cocktail in buona compagnia mentre si ascolta buona musica senza fare troppo tardi, festeggiare, un occasione in più nella nostra giornata per essere felici!

Stabiliamo 10 regole utili per organizzare un happy hour in casa nostra:

  1. Lista degli invitati img_4511 10/12 è il numero d’invitati ideale per un happy hour in casa; per un happy hour di successo la selezione dei nostri ospiti sarà fondamentale, si ai simpatici! non potrà mancare nella lista il comico del gruppo, sarà sempre una buona idea mescolare gente diversa, motivo in più per confrontarsi e affrontare lunghe e piacevoli chiacchierate, assolutamente da escludere le coppie chiuse ,il brontolone, chi detesta i momenti informali e non sa divertirsi.
  2. Orario img_4512dalle 18 alle 20
  3. Dove  img_4535per consentire ai nostri ospiti di rilassarsi sarà indispensabile un ampio spazio, con poltrone,divani, cuscini a terra e luci soffuse
  4. Tema (giappo,in rosso,vegetariano,vintage,estivo) img_4513decidere il fil rouge del nostro happy hour permetterà di trasformare un momento informale in un piccolo evento esclusivo
  5. Spesa
    img_4516formaggi,olive,bruschette,frutta,verdure,salse…spazio alla fantasia!
  6. Cocktail img_4517offrire 3 cocktail differenti di cui uno di questi dovrà essere analcolico per accontentare anche chi non ama alcool e bollicine
  7. Musica img_4518 selezionare musica soft che permetterà il dialogo tra gli ospiti
  8. Accessori img_4519 non dovranno mancare un bicchiere con misurino,il secchiello per il ghiaccio,un colino per filtrare,uno spremiagrumi,frullatore ad immersione, bicchieri di varie dimensioni,posate e tovaglioli
  9. Programma post aperitivo img_4520 pensate sempre ad un seguito che potrebbe essere un gioco di società o un film da vedere
  10. drinking-in-a-jar img_4521 un idea  per un happy hour green e di tendenza,arriva dai locali trendy di New York e di Shangai, la moda di servire il cocktail in tipici barattoli di marmellate, una vera e propria mania che prende il nome di “drinking-in-a-jar

… happy hour

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia

1318 0

L’arte del ricevere gli amici a casa

etiquette

 Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto.  Anthelme Brillat-Savarin.

È possibile impreziosire un momento di felicità, seguendo le regole del galateo, non necessariamente  in maniera rigorosa, anche in occasioni considerate informali come un pranzo o una cena con amici in casa, regole fondamentali per superare ogni momento del nostro pranzo o della nostra cena senza imbarazzo e difficoltà e far sentire i nostri ospiti lusingati e a proprio agio.

Una telefonata o un messaggio contenente le informazioni del nostro invito dovrà essere inviato preferibilmente 3 giorni prima ai nostri amici per permettere loro di accettare l’invito senza ritrovarsi a dover rinunciare, a causa di altri impegni precedentemente programmati.

call-me

Personalizzare la tavola con dei segnaposto,preparare dei piccoli cadeaux da consegnare ai nostri amici, curare i dettagli, la pulizia della propria casa, saranno elementi molto apprezzati .13537717_10209796533694305_1017536020853420127_n

L’abbigliamento dovrà sempre essere adeguato, comodo ma curato e in linea con il momento…

da evitare quindi giacca e cravatta o tuta per lui ,abito lungo e gioielli o shorts e mollettone ai capelli per lei.

Se in casa vostra preferite non indossare le scarpe e vorreste che i vostri amici rispettassero la vostra volontà, allora sarà inevitabile metterli nella condizione di accontentarvi senza che questa vostra scelta si trasformi in un disagio per loro.

Un cestino in vimini contenente ciabattine colorate di varie misure per i vostri ospiti, sarà sufficiente per mettere tutti d’accordo… e per l’amico più pignolo o polemico sull’argomento, basterà realizzare un paio di ciabattine personalizzate con le sue iniziali, da portare a casa come regalo a fine serata, per quietare il suo animo e stupirlo piacevolmente. img_3985

L’arrivo degli invitati è un momento che prevede la presenza di entrambi i padroni di casa alla porta;

questo momento a volte viene accompagnato da un pacchetto regalo, un dolce o dei fiori da parte dell’invitato, gesto che dovrà essere sempre valorizzato con la giusta attenzione, aprendo subito, ma con discrezione nei confronti degli altri invitati che si saranno presentati a mani vuote, il regalo ricevuto, sistemando i fiori in un vaso che sarà poi posizionato nella stanza dove trascorreremo il tempo con gli amici e il dolce  che  dovrà essere offerto e consumato durante il pranzo o la cena.

Molto importante sarà la scelta del menù!

Che si tratti di un menu completo o di una cena a base di pizza, bisognerà accertarsi che i nostri amici non detestino un ingrediente in particolare come potrebbe essere il formaggio, spesso presente nelle preparazioni ,oppure, nel caso in cui non vedessimo i nostri amici da tempo, bisognerà accertarsi che nel frattempo, non abbiano scelto di diventare vegetariani o abbiano sviluppato intolleranze alimentari.

Prima di accomodarci a tavola se non  avete avuto il tempo di realizzare dei segnaposto allora ricordatevi che i padroni di casa dovranno sempre sedere a capotavola e tutti gli altri amici andaranno fatti accomodare alternando un uomo ad una donna preferibilmente che non siano marito e moglie.

Se saranno presenti bambini alla vostra cena e preferite apparecchiare un tavolo per loro, è importante che anche questo sia allestito con cura e gusto.

1464023_10208318885114014_6538721308008312604_nNel  caso in cui i bambini dovessero sedere al  tavolo con gli adulti allora, sarebbe preferibile farli accomodare tra i due genitori.

In un momento conviviale come una cena la musica che sceglieremo come sottofondo dovrà sempre avere un volume basso per permettere il dialogo tra i nostri ospiti; creare una playlist o scegliere un canale musicale preferibilmente di musica jazz sarà la soluzione migliore per non occuparvi della musica durante la serata.

Organizzate sempre un cocktail di benvenuto con vari stuzzichini per intrattenere gli ospiti, sarà molto gradito in particolare durante l’attesa del  ritardatario del gruppo, ma se il nostro amico avrà avvisato del ritardo,causato da un imprevisto che richiederà molto tempo, confermando il suo arrivo,  probabilmente non prima del momento del dolce, allora potremmo accomodarci a tavola senza attendere il suo arrivo; solo nel caso in cui dovesse disdire, allora sarà nostra premura portare via il suo coperto dal tavolo.

Gli ospiti dovranno essere accompagnati con attenzione anche nel momento dei saluti, certi che un pizzico di galateo come ospite, al nostro incontro, sarà stato assolutamente cosa gradita !

 

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia

862 0

La fonte dell’autentica felicità

Life

La felicità è lo stato d’animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri.  Wikipedia

Che cosa occorre allora per essere felici?

img_4508

Presente in seconda fila alla conferenza del Dalai Lama, dedicata all’etica universale , alla fonte dell’autentica felicità tenutasi a Milano, sabato  22 Ottobre ,ho ascoltato tanto, fatto carico di emozioni, preso appunti, compreso quanto la felicità sia lontana dalle cose materiali,dalle formalità, dai pregiudizi, dalla diffidenza, la felicità è uno stato mentale che ha un alleato importante,l’intelligenza, che se utilizzata bene ci aiuta ad analizzare la realtà da tutti i punti di vista,  ci permette di comprendere che siamo tutti uguali, indipendentemente dalla propria cultura, dalla propria religione, dalla propria storia personale, esseri umani o animali, tutti abbiamo una sensibilità, tutti sperimentiamo felicità, sofferenza, ambizioni, speranze, tutti detestiamo l’odio, l’avidità, tutti abbiamo bisogno di gentilezza e un pizzico di generosità ogni giorno per essere felici.

img_4504

La ricerca dimostra che l’essere gentile con gli altri aumenta i nostri livelli di felicità, così come la loro.

La gentilezza è contagiosa!

C’è molto che possiamo fare per aumentare la nostra felicità… questa non ha regole ma ha un punto di partenza :

La felicità degli altri è anche la mia!

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia

969 1

La torta della felicità

Food

Vi racconto di una ricetta che accompagna il buon umore del risveglio,la colazione e la felicità dell’intera giornata della mia famiglia…perché è sempre il momento giusto per una fetta di torta e una ricarica di felicità.

Segni particolari: soffice, meravigliosamente color cacao!

Dicono che la colazione sia il pasto più importante della giornata, perché appena svegli  il nostro corpo ha bisogno di energia ,sani nutrienti…e una buona dose di felicità!

A casa mia la giornata inizia generalmente con la torta preferita,la torta al cioccolato, che a noi piace chiamare

la torta della felicità!

Perchè la chiamiamo cosi?…

perché è semplice e veloce  da preparare, carica d’ indiscutibili benefici,amica del cuore grazie ai flavonoidi,energetica e perfetta per affronatare le “fatiche”della giornata, perché è la più gustosa tra tutte le torte, perchè spunta il sorriso quando il timer sta per suonare e il profumo di dolce ha già raggiunto ogni angolo della casa.

Allora prepariamola insieme…

Vi presento gli attrezzi da lavoro:

img_3595

 

ecco gli ingredienti necessari…

 

img_3593

 

 

img_3594

 

Versate lo zucchero in una ciotola,aggiungete le uova, accendete lo sbattitore  Moulinex ABM11A – Sbattitore Easy max  e amalgamate gli ingredienti finchè il composto non diventi chiaro…aggiungete il latte tiepido, il burro morbido, lavorate il composto per qualche minuto. A questo punto incorporate la farina, setacciandola prima, poi aggiungete il cacao. Dopo aver lavorato il composto basterà aggiungere il lievito, mescolare e il nostro composto sarà pronto per essere versato nella tortiera,precedentemente preparata in maniera tradizionale imburrando e infarinando ,oppure, per i più pratici, utilizzando lo Staccante spray per alimenti Decora 250 ml

img_3843

infornate a 180 gradi in forno statico per 50 min.

Non aprite mai il forno durante la cottura!

Sfrornate la vostra torta della felicità e lasciate riposare per circa 30 minuti prima di servirla.

img_3596

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia