Seguimi su:  FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM LINKEDIN PINTEREST

Tag

felice

375 0

“è proibito”… la felicità dipende da noi!

Life

Ieri, una notifica su whatsapp, un messaggio di auguri per questo 2018 appena iniziato… era lo screenshot di un testo carico di significato, parole che costringono a riflettere su ciò che conta davvero e riuscirebbero a toccare le corde dell’animo di ognuno di noi…

“E’ proibito
piangere senza imparare,
svegliarti la mattina senza sapere che fare
avere paura dei tuoi ricordi.
E’ proibito non sorridere ai problemi,
non lottare per quello in cui credi
e desistere, per paura.
Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realtà.
E’ proibito non dimostrare il tuo amore,
fare pagare agli altri i tuoi malumori.
E’ proibito abbandonare i tuoi amici,
non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
e chiamarli solo quando ne hai bisogno.
E’ proibito non essere te stesso davanti alla gente,
fingere davanti alle persone che non ti interessano,
essere gentile solo con chi si ricorda di te,
dimenticare tutti coloro che ti amano.
E’ proibito non fare le cose per te stesso,
avere paura della vita e dei suoi compromessi,
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.
E’ proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
dimenticare i suoi occhi e le sue risate
solo perche’ le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.
E’ proibito non cercare di comprendere le persone,
pensare che le loro vite valgono meno della tua,
non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
nelle proprie mani.
E’ proibito non creare la tua storia,
non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
non comprendere che cio’ che la vita ti dona, allo stesso modo te lo puo’ togliere.
E’ proibito non cercare la tua felicita’,
non vivere la tua vita pensando positivo,
non pensare che possiamo solo migliorare,
non sentire che, senza di te,
questo mondo non sarebbe lo stesso.
Alfredo Cuervo Barrero”

HAPPY 2018

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia

 

511 0

lenticchie portafortuna

Food

Vischio,bollicine e lenticchie non possono mancare la notte di San Silvestro…costi quel che costi un piatto di lenticchie a capodanno va mangiato, perchè portano fortuna e ricchezza, e se dopo la mezzanotte non siete riusciti a mangiarne neanche un cucchiaino perchè non avevate più spazio per altro cibo…siete ancora in tempo per rimediare,preparale e servirle per cena…circa 40 minuti di cottura per un pizzico di fortuna, un piatto gustosissimo, semplice,caldo e ricco di ferro!

400 grammi di lenticchie

2 carote

2 pomodori

1 scalogno

sale e olio evo

sono gli ingredienti necessari

sciacquate le lenticchie con acqua fredda,versatele in una pentola capiente,versate acqua sufficiente a ricoprire tutte le lenticchie e aspettate qualche minuto che l’acqua inizi a bollire

scolatele adesso, riversatele nella pentola con acqua e fate bollire,aggiungete il sale,carote,pomodori e scalogno interi,lasciate cuocere per 40 minuti circa,spegnete il fuoco, versate un filo d’olio e lasciatele riposare per qualche minuto prima di servirle.

A te che sei scaramantico e sai che devi assolutamente mangiarle oggi, a te che non ami tradire le tradizioni,a te che fortuna e  qualche soldino in più anche quest’anno non farebbero male

Buon appetito

&

Felice Anno Nuovo

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

406 0

la felicità è…

Life

Vi sono momenti minuscoli di felicità, e sono quelli durante i quali si dimenticano le cose brutte. La felicità, signorina mia, è fatta di attimi di dimenticanza.  (Totò a Oriana fallaci)

….Con carta e penna nelle mani…la lettera all’uomo in rosso,più generoso del mondo dalla lunga barba bianca inizia sempre cosi: Caro Babbo Natale…img_5839

il regalo più richiesto? non ha un costo, non si compra in nessun negozio,è ecologico,a Natale è in alta stagione, ce l’abbiamo già, a volte, nascosto da qualche parte, non passerà mai di moda, lo chiederemo ogni anno…si chiama felicità!

La felicità è quel regalo che non può esserti assicurato…dipende da te, dalla tua mente, va allenata, è una scelta…porta con se enormi benefici.

La felicità è… un amico vero, un sorriso, il profumo di un buon libro, il tempo trascorso in famiglia, il lavoro che ami, è l’abbraccio di una madre, un padre per “amico”,una giornata di shopping, un regalo, una sorpresa, è ritrovare dei soldi nella tasca di un vecchio jeans, trascorrere del tempo con se stessi…è una torta appena sfornata, è l’indipendenza, è rivedere un amico dopo tanto tempo, viaggiare, ascoltare musica a tutto volume, cantare a squarciagola,ballare, ricevere un consiglio, condividere… è una lunga passeggiata in mezzo alla natura, una vecchia fotografia, un ricordo… è volare, dormire un ora in più rispetto al solito, avere un segreto, essere importanti per qualcuno… è il film preferito nel divano accanto a chi ami, è un tuffo nel mare, il singhiozzo che passa, un abbraccio, una sorella maggiore, una tazza di te caldo mentre fuori nevica…  è negli occhi di un bambino, è “vincere una sfida”,è sognare, è nelle luci dell’albero di natale, è in una festa,una sera a teatro, è incontrare il tuo idolo,è una coccola al tuo amico a quattro zampe, è in una nuova vita, è sbarazzarsi di vecchi indumenti , dimenticare, raggiungere un traguardo,riordinare, ritrovare la ricetta in un foglio di carta del tuo dolce preferito scritta dalla nonna che non c’è più… è correre, osservare, cambiare strada, è una sera al ristorante, un ora senza telefono, è perdonare, imparare una lingua nuova, accettare il tempo che passa, è in un “si”,è comprare un maglione con i saldi,è una gratificazione a lavoro,è imparare a dire no, mangiare sano, prendersi cura di se, è…il concerto del tuo cantante preferito,la recita di tuo figlio,una giornata di sole,una di riposo, è un aeroporto, un souvenir dall’altra parte del mondo,è vivere senza riserva!

e a te…cosa ti rende felice?

Chiederselo fa bene al cuore, ragionarci,scrivere in un foglio ogni giorno cosa ci ha reso felici è un esercizio che aiuta ad apprezzare di più le piccole cose…

un giorno questa domanda la rivolsi ad una donna dotata di un preziosissimo dono…quello di mettere nero su bianco le emozioni e farne una poesia…!

Le chiesi cosa fosse per lei la felicità…

Lei mi rispose cosi:

Le mille sfumature della felicità

Percorrere un sentiero col vento tra i capelli

lasciandosi cullare dal canto degli uccelli,

sentire sulla pelle il tocco languido della rugiada

lasciare le amarezze sul ciglio della strada…

Seppur di poche parole e con semplicità

eccola l’essenza pura della felicità!

Si,perchè la felicità ha mille sfumature

brillanti colori e insolite ombreggiature

Si tinge di blu quando ti svegli d’improvviso

e felice poggi le tue gote sul suo viso…

La gioia che colora di un rosso travolgente

l’anima che si nutre dei sorrisi della gente

La felicità è una ricerca lenta e accurata

una dama presente ma sempre velata.

La leggi su un bimbo col volto incantato

lo sguardo stupito per un dono inaspettato.

La scrive un uomo ormai libero da catene

quella voglia di rivalsa che gli scorre nelle vene.

La imprime una madre nel dolore profondo

stringendo la creatura che ha messo al mondo

La felicità è imprevedibile come il vento

cambia direzione in qualsiasi momento.

Ma come un ciclone lascia sempre il segno

Un colpo di matita impresso in un disegno

percorsi indefiniti segnati dal destino

del quale ogni essere vivente è fantino.

Giusi Bertolone

6d86921ee6434eb83c4f5cc598c882f1

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

421 0

Helsinki città-felice

Travel

Helsinki,  citta-felice, capitale mondiale del design, il bianco della sua cattedrale,dei numerosi edifici cittadini, il verde dei sui infiniti parchi,  i colori che la rappresentano…

Freddissima d’inverno, luminosissima d’estate, è stata eletta “città più vivibile del mondo”!

Stefania Cardaci, ballerina della Finnish National Ballet, compagnia di danza professionale del  Finnish National Opera, arriva a Helsinki tre anni fa, in compagnia del papà, per affrontare un audizione che le ha cambiato la vita, un viaggio nella lontanissima Finlandia, in una città, Helsinki, che oggi è la sua città, una città di cui si è innamorata all’istante, una città che farebbe fatica a lasciare per ritornare in Italia, una città che dal suo punto di vista va visitata almeno una volta nella vita e di cui ci racconta luoghi e tradizioni.

img_3571

5 aggettivi per definire la città di helsinki?

Pulita, ordinata, innovativa, energica, accogliente!

Centinaia di isolette sono facilmente raggiungibili dalla città di Helsinki , con una breve traversata in traghetto al costo di 6 euro circa andata e ritorno.

Suomenlinna, l’isola-fortezza di Helsinki…inserita dall’Unesco nella lista dei Patrimoni dell’Umanità

suomenlinna suomenlinna-2

 

Seurasaari, isola collegata alla città da un ponte , villaggio ricostruito con edifici in legno, museo a cielo aperto,
seurassaari

sono le isole preferite da Stefania.

Kauppatori,la piazza del mercato, ricchissima di edifici color pastello, si trova poco distante dalla collina dove sorge la Chiesa Ortodossa di evidente influenza russa nella storia della città, più grande dell’Europa Occidentale,la Cattedrale di Uspenski

cattedrale-di-uspenski

che insieme alla Piazza del Senato ,la sua splendida e imponente Cattedrale bianca e la sua maestosa scalinata sono i luoghi più noti della città!

cattedrale

Esplanadi è una delle vie principali del centro dove passeggiare tra verde e lusso.

Stefania porta il mare nel cuore, infatti la zona di Helsinki che ama di più è il suo lungomare. Eira quartiere dall’atmosfera particolare ed esclusiva, vanta i migliori ristoranti della capitale della Finlandia, bar e nuovissime discoteche.

Kaivopuisto, il parco più frequentato dai cittadini, circondato da ville e ambasciate, ospita sul punto più alto l’osservatorio Ursa… Stefania lo definisce il parco più bello che abbia mai visto!

parco-kauvopuisto

Unico,magico,il più visitato dai turisti, il monumento composto da tubi di acciaio che emettono suoni e melodie ad ogni soffio di vento,tentativo di catturare e rilflettere l’essenza della musica del famoso compositore finalndese Sibelius, al Sibelius park.

A pochi passi dal Sibelius park si trova l’unico bar di Helsinki che va inserito categoricamente nella nostra lista dei luoghi da visitare,il cafè Regatta,famoso per i dolcetti alla cannella,tipici finlandesi.

img_4528

Kallio, il quartiere preferito dai giovani,ricchissimo di pub e ristoranti è anche il più economico per vivere.

Posizione strategica,vicino al centro Stefania suggerisce di soggiornare in hotel o mini appartementi, nel quartiere Toolo

Il pane finlandese,in particolare il pane nero con i semi di zucca o il pane di segale è gustosissimo e salutare come la maggior parte del cibo consumato dai finlandesi amanti della frutta secca e della cannella nei dolci.

Se amate la musica live e la buona cucina allora il ristorante pjazza, meta esclusiva delle serate di Stefania, è il luogo che fa per voi!

è possibile muoversi con estrema semplicità utilizzando i mezzi pubblici,tram e autobus sono puntualissimi e durante il periodo invernale,riscaldatissimi!

Introspettivi,indipendenti e disciplinati, i finlandesi si rivelano, non in maniera immediata, un popolo estremamente generoso,ospitale, loquace.

Come affrontano i finlandesi le temperature rigide in inverno?

quando poca luce e tanto freddo diventano i protagonisti,la città di helsinki e il suo popolo si vestono di magia!

I finlandesi affrontano l’inverno con intelligenza, e molta organizzazione! amano rifugiarsi nelle loro caldissime abitazioni, dove sarà assolutamente vietato entrare con le scarpe, per non portare pezzi di neve all’interno,leggere un buon libro, utilizzare delle speciali lampade che simuleranno la luce solare che apporterà loro benefici distribuendo vitamina D.

I finlandesi amano tuffarsi nei laghi ghiacciati e poi correre in sauna. Tutti hanno una sauna in casa. La sauna si trova incredibilmente dappertutto, è quello il luogo dove entrare in sintonia con se stessi, vivere un momento felice, condividere…sauna, una parola che non ha traduzioni in altre lingue,una parola di cui i finlandesi vanno orgogliosi,un luogo che è uno stile di vita!

Grazie Stefania per il tuo prezioso racconto… felice di aver fatto un salto insieme a te in questa vibrante città!

img_3567

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia