Seguimi su:  FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM LINKEDIN PINTEREST

Tag

festa

479 0

Cuoricini, il dolce di San Valentino!

Food

Febbraio è il mese degli innamorati…

Il 14 febbraio la festa di chi, si ama smisuratamente ogni giorno,quella che si celebra in tutto il mondo…

…è una ricorrenza che non esclude nessuno, riguarda tutti…

…tutti coloro che amano e sono amati!

….é la festa di una coppia che condivide il sentimento più forte e prezioso , la festa dell’amore di un padre e una madre per un figlio e viceversa, dell’amore tra sorelle, è quella dell’amore sincero che si prova per un amico, lo stesso amore che si prova per un’altro a 4 zampe, l’amore dei nonni per i nipoti, è quella di un nipote innamorato dei suoi nonni, la festa dell’amore per le proprie passioni e per chi c’insegna a credere in loro…è la festa tra le più belle… ed è quasi dietro l’angolo!

prepariamo insieme dolcissimi cuoricini che potrete scegliere di regalare a chi amate,

potrebbero essere il dolce buongiorno per chi vi ama,quello da condividere con chi vi ama, la vostra merenda insieme, davanti ad una tazza di te e un buon film mentre fuori nevica, il vostro dolce dopo una romantica cena a lume di candela.

il profumo che sprigionerà, la sua preparazione, conquisterà il vostro olfatto a lungo termine,lo riconoscerete sempre, e ogni volta che lo preparerete, quell’odore vi renderà felici, perchè associato ad una ricorrenza speciale, quella che ha due ingredienti fondamentali, amore e felicità.

Sono molto legata a questo dolce, è un dolce che mi riporta indietro nel tempo, mi fa rivivere emozioni indimenticabili, pomeriggi “dolcissimi” trascorsi ad osservarne la preparazione, eliminare e mangiare i bordi in eccesso … è un dolce che preparava mia madre, poi le mie sorelle e oggi mia nipote Carlotta che adesso prepara per noi i migliori waffle di sempre…

….quando li preparo,in casa è subito festa!

la ricetta è semplice… l’amore, la pazienza che metterai nella sua preparazione, faranno la differenza!

Sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete poco per volta la margarina ammorbidita,vermouth, farina e lievito per dolci!

non appena il composto sarà pronto

accendete la vostra macchina per waffle, impostandola su una temperatura alta e attendete che si riscaldi.

ungete la piastra con un pizzico di margarina,

e iniziate a cuocere i vostri cuoricini, versando un mestolo del composto ottenuto nel centro della piastra!

Una volta chiusa la macchina, il composto si espanderà su tutta la superficie.

I tempi di cottura dipenderanno dalla vostra macchina! vi suggerisco di seguire le indicazioni riportate per una cottura perfetta.

sfornate i primi cuoricini, eliminate i bordi in eccesso, cospargete di zucchero a velo!

…questa è un ottima macchina per waffle che mia madre comprò in Germania per me e le mie sorelle…

ma in commercio troverete tanti altri validi modelli di macchine per waffle

Adesso indossate un grembiule,accendete lo sbattitore, siate felici, amate più che potete e dimenticate la dieta per un giorno!

Buon San Valentino

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

425 0

Le candeline da festeggiare…

events

Iniziamo cosi…pensando che esistono delle tappe assolutamente da festeggiare,ma che non esiste alcuna ragione per non festeggiarle tutte!…

scopriamo insieme quali sono le tappe più importanti!

La prima candelina, quella del primo compleanno è la più festeggiata…

è il primo traguardo,è la candelina che saremo riusciti a soffiare dopo lunghissime ore di esercizio nei giorni precedenti, con la preziosissima collaborazione di mamma e papà e un importante tifoseria di “grandi” amici e parenti…

è quella che riviviamo guardando le foto,ascoltando i loro racconti…

il primo compleanno…è una festa da adulti che si veste da “bebe”,si svolge preferibilmente nel tardo pomeriggio e si conclude ad orario di cena, nel rispetto delle “piccole” abitudini,tipiche dei primi 365 giorni di vita!

…il banchetto non potrà non includere preparazioni adatte al protagonista della festa:

focacce,pizzette,formaggi,biscotti,marmellate,dessert e centrifughe accompagneranno la classica torta e saranno apprezzatissime da grandi e piccini.

Sarà preferibile rimandare la prima festa di compleanno con i compagnetti …alla terza, quarta candelina quando il piccoletto sarà più felice e capace d’interagire con i suoi piccoli amici,

riservando ai familiari più intimi la seconda candelina.

l’orario d’invito ideale per un baby party è alle ore 16, che coincide con l’orario della merenda e prevede un ricco,semplice,sano buffet! scegliere di organizzare una festa a tema, che possa divertire e coinvolgere i piccoli invitati nell’intrattemimento,nelle decorazioni utilizzate e possa conquistarli sin dall’invito ricevuto, sarà il segreto per una festa memorabile!

In alcune zone dell’America latina una tappa da festeggiare coincide con il quindicesimo compleanno,la festa chiamata Quinceañera, che in Italia non corrisponde a nessun traguardo in particolare ma coincide con un età di cambiamenti importanti  comune a tutti i ragazzi di quest’età di qualsiasi parte del mondo che vale la pena festeggiare.

Arriva poi… la prima coppia di numeri davvero importanti … i 18 …i numeri delle prime grandi responsabilità,quelli dell’indipendenza,quelli della trasformazione da ragazzino in adulto.

queste candeline meritano una festa importante, dinamica,ambientata in un posto originale ,particolare,allestito con un buffet di stuzzichini dolci e salati e che preveda uno spazio adeguato per ballare!

la torta in quest’occasione,protagonista della serata insieme alla festeggiata,sarà un elemento “paparazzatissimo”, ecco perchè dovrà essere molto scenografica!

sarà di fondamentale importanza, affidare il compito ad un eccellente cake designer,capace di “raccontare” il festeggiato con un capolavoro in pasta di zucchero!

Dal ventesimo compleanno in poi, si riserveranno grandi festeggiamenti al soffio di tutte le decine,perchè ad ognuno di questi traguardi corrisponderà un significato considerevole.

…Un soffio a 30 candeline circondati dalle persone più importanti,quelle che nel tempo sono rimaste,che hanno contribuito ai successi raggiunti,carichi di energie e possibilità!

un soffio ai 40 come l’inizio di una seconda vita,quella in cui è possibile respirare e godere dei “successi” costruiti!

e poi i 50,le candeline che iniziano a far sentire il tempo che passa, ma ci ricorderanno quanto ancora abbiamo da fare!

arriverà il 60esimo compleanno e poi i 70, gli 80…i 100

 e queste saranno le candeline legate alla famiglia,alle cose che contano davvero…un soffio agli anni che si portano sulle spalle,alle esperienze “collezionate”,ad un consistente album di ricordi, bellissimo da sfogliare.

Happy birthday

&

Overjoyed

Irene Nicolosi

 logo copia

983 2

“C’era una volta”… Totò

Food

Mi presento,mi chiamo Totò, diminuitivo del nome Salvatore, in dialetto siciliano.

Sono un biscotto dalla forma irregolare ricoperto da glassa al cioccolato, un dolce tipico siciliano;

Non sono amico della linea, ma lo sono del buonumore, richiestissimo per l’occasione della festa di Ognissanti, apprezzato da grandi e piccini, desidero svelarvi i miei ingredienti, raccontarvi il procedimento per la mia preparazione, condividere un momento di felicità che profuma di cioccolato,tradizione, sorrisi,ricordi.

Accendete il forno a 180°…dovrà essere caldo quando l’impasto sarà pronto per essere infornato!

eccovi ingredienti e accessori necessari

img_4600250gr farina 00 
75gr zucchero
75gr burro
1 uovo 
25 gr cacao
120 gr vermouth
50 gr latte 
Un pizzico di vanillina
1 cucchiaio  di miele 
8 gr di lievito per dolci
Per la glassa:
250 gr zucchero a velo
63 gr zucchero fondente
10gr cacao
75gr cioccolato fondente
60gr acqua

lavorate l’uovo con lo zucchero,unite la farina setacciata,il cacao,il pizzico di vanillina e il lievito,aggiungete lentamente latte,il burro morbido,miele, vermouth.

quando l’impasto sarà ben uniformatoimg_4602

con l’aiuto di due cucchiai formate delle palline che adagierete su una teglia rivestita da carta forno.

Infornate a 180° in forno statico per 15 minuti.

Sfornate i biscotti e lasciate raffreddare prima di procedere con la glassatura.

Adesso preparate la glassa di cioccolato.

img_4592

Sciogliete tutti gli ingredienti a bagnomaria, glassate i vostri biscotti con l’aiuto di una pinza.

Vi mostro come mi presento prima e dopo la glassatura.

img_4593

Il momento della glassatura è un passaggio che ha bisogno di un pizzico di pazienza ma poca manualità… ricordatevi, la forma irregolare è proprio una delle mie caratteristiche.

Adesso che sono pronto, vi auguro una felice festa in mia compagnia.

img_4594

Overjoyed

Irene Nicolosi

logo copia